D’ALEMA,“NON TORNO NEL PD, NON SONO UN MILITANTE” –

D’ALEMA RISPONDE AL TEOREMA RENZI CHE IMMAGINAVA IL RIENTRO DELLA “DITTA” NEL PARTITO DEMOCRATICO DOPO LA SUA SCISSIONE –

Alessandro Di Matteo e Francesco Rigatelli per “la Stampa” dagospia.com

Ma quale instabilità del governo

La scissione di Renzi è un’assicurazione sull’unico esecutivo oggi possibile

19 Settembre 2019 alle 06: ilfoglio.it

Italia viva? Renzi ha fatto centro. Ora la sfida è fra i due Mattei. Parla Minzolini

Zingaretti? Senza l'intervento di Renzi avrebbe mandato il Pd incontro a sconfitta certa. Forza Italia? Se non si aggiorna finisce terremotata

Francesco Bechis, 18.9.2019 formiche.net

La banda degli onesti.

Nell'attuale vicenda politica, infatti, dall'inizio alla fine (ammesso che sia finita) non c'è una sola parola di verità, ma solo furbizie e bugie, un gioco nel quale tutti hanno truffato tutti.

Alessandro Sallusti - Mer, 18/09/2019 – ilgiornale.it

Un vuoto chiamato alternativa

Gli anti sovranisti hanno respinto l’assalto salviniano. Ma cosa si può fare per dare alla cultura riformista una stampella diversa da quella populista? La grande scomposizione e le domande giuste per capire come trasformare la scissione di Renzi in un’opportunità

di Claudio Cerasa 18 Settembre 2019 ilfoglio.it

Commenti 5

Caro Franceschini, no: il fascismo non proliferò grazie alle divisioni degli altri

Il problema non è mai stato quello di una maggioranza parlamentare, ma quello dell’incapacità di impedire la formazione di un partito armato

di Sergio Soave 18.9. 2019, ilfoglio.it

Idee utili per non trasformare la parola “green” in un bluff economico

Le regole europee, le intenzioni di Gualtieri di muoversi all'interno dei “margini di flessibilità” e la richiesta a Bruxelles di poter finanziare investimenti attraverso indebitamento da “scorporare” dalle regole fiscali

di Veronica De Romanis 17.9. 2019 ilfoglio.it

Ciao Salvini, ciao ciao Zingaretti: quello di Renzi è il piano di conquista perfetto

Dopo aver inaspettatamente appoggiato la formazione del governo giallorosso – di fatto consentendone l’esistenza – Matteo Renzi si prepara a lanciare il suo nuovo partito centrista.

Riccardo Paradisi, 17.9.2019 linkiesta.it

I leghisti a Pontida urlano, ma Salvini ha abbassato la cresta

Il leader della Lega a Pontida 2019 evita le provocazioni e gli eccessi. Niente incitazioni a irridere i nemici. la Lega di governo del 2018 ma è archiviata anche la Lega di lotta antisistema del 2017. Non si tratta più di vincere ma di resistere

Flavia Perina 17.9.2019 linkiesta.it

Per accedere all'area riservata