Toh, all'Expo spunta un'isola non pol. corr. su alimentazione e innovazione

Ad Expo si parla anche d'innovazione, ricerca scientifica e dell'importanza della chimica per “nutrire il pianeta”.

Slow food, slow Italy. Il nanismo culturale del modello Petrini ci costringe a urlare, sul caso Expo

viva McDonald’s- Negli ultimi sei anni la quota di mercato dell’export agroalimentare del nostro paese si è contratta passando dal 3,4 per cento del 2008 al 2,8 del 2013 e l’incapacità di fare squadra

S'apre un inatteso spiraglio in Parlamento sugli Ogm

Il governo, sospinto da un drappello di senatori, s’impegna "entro l’estate" a regolare almeno la ricerca pubblica sulle piante geneticamente modificate

Mosca e Cina lanciano fondo da 2 miliardi per l'agroalimentare

La Russia e la Cina si sono accordate per il lancio di un fondo di investimento da 2 miliardi di dollari dedicato a

Il vero scandalo Xylella riguarda la giustizia, non gli olivi

Interrogatori, perquisizioni, sequestri. Denuncia della gogna mediatico-giudiziaria a danno della scienza

Ulivi oclpiti dalla Xylella

Un'Expo troppo Slow food non nutre il pianeta

Perché è un problema se a Milano spopola un'impostazione anti industriale e anti moderna sull'agricoltura. Meglio terra-terra che "Terra Viva"

Bere acqua fa dimagrire: accelera il metabolismo

Si attivano meccanismi metabolici di produzione di calore con dispendio energetico ed è questo che aiuta realmente a perdere peso

Falsi dati e falsi magri. Dietro certa retorica dell'Expo sulla fame

La puntata di "Oikonomia" di oggi, come ogni lunedì, qui l'audio su Radio Radicale e qui di seguito il testo.

Per accedere all'area riservata