10 COMANDAMENTI DI NONNO BEPI

Niente di speciale ma ho trovato questo foglio fra le carte lasciate da mio nonno per noi ragazzini.

1)    Quando ronzano in testa problemi e idee confuse che non riesci ordinare, parlane con chi pensi ti possa aiutare tipo genitori, amici. Ascolta, confronta i tuoi pensieri e poi decidi tu. Se tieni tutto dentro per te finisce che ingrassi

Nostra intervista

Benedetto De  Pizzol Assessore all’Agricoltura e Attività produttive fra l’altro afferma: “ci siamo impegnati a regolamentare l’uso dei prodotti fitosanitari, ora recepito da diversi Comuni. Nel nostro territorio operano circa 300 aziende agricole”

1)      D.- E’ terminata la 40 mostra dei vini di collina in modo più che soddisfacente. Lei cosa dice?

 

 

BENITO BUOSI, storico saggista

BENITO BUOSI scrittore, storico, saggista.

n. a Conegliano e da diversi anni a Montebelluna
Alcuni saggi di storia locale.

MONTELLO

  • Maledetta Giavera, Amadeus ed. 1992
  • Il bosco del Montello tra Venezia e Vienna, Atti Ateneo Treviso, 1998
  • Al di là di un gran fosso. (Emigrazione da Volpago del M.). Com.Volpago del M. 1999
  • Pietro Bertolini e la colonizzazione del Montello, Cierre ed., 2002
  • Bisnenti a Giavera, Antilia 2010

GRANDE GUERRA

  • Dietro le linee del Grappa e del Montello, Istrit-Provincia Treviso, 2008
  • Racconti dell’invasione 1917-1918, Istrit 2011

Interviste S.Pietro di F.

Per fare il punto sulla situazione politica e amministrativa di San Pietro abbiamo pensato aprire questo sito con le interviste al Sindaco Loris Dalto e al leader dell’opposizione Maurizio Tondato. Nonostante vari solleciti, Tondato non ha creduto opportuno rilasciarla e ci dispiace perché così viene a mancare il confronto che in democrazia è il pane e il sale.

Quella che segue è il testo dell’intervista del Sindaco Loris Dalto.

 

1- L’astensione recente sul piano triennale del gruppo del PDL  inciderà sul lavoro della Giunta?

 

No perché la nostra maggioranza è autosufficiente, forte e persegue la realizzazione del suo programma e patto con gli elettori. Siamo aperti al contributo delle minoranze ove questo non sia pretestuoso e strumentale. L’astensione del PDL e il voto contrario della Lega sul piano triennale da noi proposto e  senza una adeguata giustificazione o contrapposizione di soluzioni nella sede istituzionale del Consiglio,  dovrebbe far capire che non esiste una alternativa credibile a questa maggioranza

 

2- Sono passati 18 mesi dalle elezioni. Quanta e quale parte del programma è stato realizzato dalla Giunta che Lei guida e quali sono le maggiori difficoltà che ha incontrato nello svolgimento della sua attività?

 

Cominciamo con le difficoltà che sono esterne alla maggioranza e riguardano la situazione economica in atto in Italia che ha portato, anno dopo anno, alla diminuzione e mancati trasferimenti di risorse finanziarie dal governo centrale a quello periferico dei Comuni. Se a questo aggiungiamo la incertezza normativa e il patto di stabilità, si comprende perché, anche per i Comuni rispettosi dell’equilibrio finanziario come il nostro, sia difficile solo mantenere il livello di servizi e iniziative di prima e quindi si debba navigare a vista  e nella impossibilità di programmare a lungo termine. Il lavoro di questa Giunta e maggioranza è stato quello di continuare la realizzazione degli impegni presi dalla Giunta Botteon e di quelli presi con gli elettori  da noi alle recenti elezioni. Ci stiamo riuscendo nella impresa senza chiedere sacrifici ai cittadini e senza ricorrere ad aumenti di imposte. Così avviene nel sociale e nell’aiuto alle fasce deboli,alle famiglie in difficoltà e ai giovani. Così come nella sicurezza della comunità. Abbiamo partecipato al progetto “Sicurezza” assieme ad altre Amministrazioni del Coneglianese ed abbiamo  preso le necessarie e possibili decisioni per fronteggiare pericoli e la malavita che imperversano sempre di più sul nostro territorio. 

Per accedere all'area riservata