VENETO BANCA, NELL’EREDITA’ DI CONSOLI ANCHE I CREDITI A RISCHIO MOLDAVI

Bomba d’acqua, frana in Cadore Travolti da fiume di fango: tre morti. La furia dell’acqua sulle auto in sosta nel piazzale della seggiovia. Case allagate e paura. Altri smottamenti a Cancia e Auronzo

Bancario suicida dopo l’ispezione

Era dipendente di un istituto di credito: avrebbe subito controlli sulla gestione dei soldi dei clienti. L’uomo, 54 anni, non ha lasciato biglietti: familiari sotto choc

Da Il Corriere Veneto 4.8.2015

Cronaca da Corriere Veneto 2.8.2015

Refrontolo, un anno fa la tragedia. Nasce il Parco del ricordo Si chiamerà di nuovo come una volta: «Al gor del Munèr»

Renzi copre d'oro la Sicilia: niente soldi al Veneto ferito

Dal governo mezzo miliardo per sanare i buchi di bilancio di Palermo, appena 2 milioni per i danni del tornado. Zaia: "Elemosina vergognosa"

Il presidente Luca Zaia visita le zone colpite dalla tromba d'aria in povincia di Venezia

Paolo Bracalini - Mar, 28/07/2015 - 10:03 Il Giornale

Tagli alla sanità, Zaia (Veneto): costi standard o saranno barricate

Luca Zaia, presidente del Veneto, commenta con Affaritaliani.it il progetto di tagli alla sanità del governo. "Si devono applicare i costi standard, altrimenti saranno barricate. E' immorale e vergognoso adottare altre modalità"

Lunedì, 27 luglio 2015 - 08:24:00 Affaritaliani Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74

Macchine "truccate" e armi: l'organizzazione paramilitare dei rom che terrorizza le città

Il giorno in spiaggia, poi la sera al "lavoro" per svaligiare le case degli italiani. Tutto era organizzato nei dettagli, dagli strumenti di scasso all'auto modificata contro la le cimici della polizia

Claudio Cartaldo - Sab, 18/07/2015 - 14:57 Il Giornale

Ma è vero che l'Italia (Renzi compreso)non conta nulla nell'Unione europea?

Al quesito del titolo si può subito rispondere che l'Italia conta molto poco, anzi, quasi niente, nell'Unione europea. Non solo adesso, con il governo Renzi, ma da sempre.

 di Pierluigi Magnaschi ItaliaOggi, 16.7.2015

Se il Veneto devastato non merita mai la solidarietà di nessuno

Case distrutte, 500 sfollati, 55 milioni di danni, arte a pezzi. Ma aiuti e attenzione zero. Perché i veneti hanno un difetto: non si lamentano e fanno tutto da soli

Giannino della Frattina - Sab, 11/07/2015 - 09:29 Il Giornale

Per accedere all'area riservata